Corinaldo

CORINALDO

Le mura

Le mura di Corinaldo sono riconosciute come le più intatte, imponenti, fortificate e lunghe (912 m ininterrotti) della regione Marche e tra le meglio conservate di tutto il centro Italia. Di per sé costituiscono già un monumento della città di Corinaldo e una delle bellezze storico-architettoniche più visitate delle Marche.

Il Palazzo Comunale (XV-XVII sec.)

Ricostruito nella seconda metà del XVIII sec. al posto del primitivo edificio rinascimentale, è opera dell'architetto F. M. Ciaraffoni di Fano. Da vedere il grandioso porticato e la torre.

La Chiesa già di Sant'Agostino, attuale Santuario di Santa Maria Goretti (XVII-XVIII sec. )

Ex convento, il complesso domina il nucleo cittadino; l'alto campanile ha la cuspide ispirata al campanile della chiesa del Santissimo Sacramento di Ancona, a loro volta mutuate dalla borrominiana lanterna di Sant'Ivo alla Sapienza di Roma.

Altre Chiese

La chiesa del Suffragio, eretta sul Cassero Sforzesco della Rocca, dall’interno a pianta ellittica- La Chiesa dell'Addolorata, a pochi metri dalla precedente, la cui facciata è stata rifatta nel 1925; la cripta è dedicata alla nativa Santa Maria Goretti (a nord della cittadina è visitabile la sua casa natale).  

 

Per saperne di più clicca sull'immagine.