Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

PARCO NAZIONALE DEL GRAN SASSO E MONTI DELLA LAGA

Il Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga è stato istituito nel 1991 e situato nella maggior parte in Abruzzo (provincia dell'Aquila, Teramo e Pescara) ed in misura minore nelle zone adiacenti del Lazio (Rieti) e delle Marche (Ascoli Piceno).
Il parco si estende per una superficie di circa 141.341 ettari, su un terreno prevalentemente montagnoso comprendente il massiccio del Gran Sasso d'Italia e la catena dei Monti della Laga posta poco più a nord sulla medesima dorsale appenninica. Il territorio del parco è diviso in 11 distretti.

La flora del Parco nazionale del Gran Sasso d'Italia e Monti della Laga è estremamente varia a seconda della zona e della quota d'interesse.Nel parco si possono incontrare:
• abeti, abeti bianchi, aceri, adonide curvata, agrifoglio, anemone dell'Appennino,  astragalo aquilano, betulle, cerri, castagni, cornioli, faggi, frassini, genziana, ginepro, olmi, maggiociondoli, meli selvatici, ornielli, papavero alpino, pino nero, primula orecchia d'orso, querce, ranuncolo magellense, roverelle, salice erbaceo, soldanella alpina, stella alpina dell'Appennino, tassi, tigli.
• fungo prataiolo, morette e porcini.

Dal punto di vista faunistico, nel parco si possono incontrare:
• arvicola delle nevi, camoscio d’Abruzzo, capriolo, cervo nobile, cinghiale, faina, gatto selvatico, istrice,lince, lupo appenninico, martora, orso bruno marsicano, puzzola, tasso, volpe.
• airone, aquila reale, astore, averla piccola, codirossone, calandro, cappellaccia, coturnice, falco pellegrino, fringuello alpino, gheppio, gracchio alpino, gracchio corallino, gufo reale, lanario, lodolaio, ortolano, passera lagia, pispola, spioncello, sordone.
• colubro di Esculapio, coronella austriaca, vipera dell'Orsini.
• geotritone, rana temporaria, salamandrina dagli occhiali, tritone alpestre, tritone comune, tritone crestato.
Un modo molto semplice per visitare il parco è la suggestiva Strada maestra del Parco che attraversa il Parco nel territorio di confine tra il massiccio del Gran Sasso e la catena della Laga collegando la provincia dell'Aquila con quella di Teramo. Per l’escursionistico a piedi, a cavallo e in MTB si può usufruire dell'ippovia del Gran Sasso.

 

Per saperne di più clicca sulle immagini