Porto San Giorgio

PORTO SAN GIORGIO

Porto San Giorgio è una cittadina di oltre 16000 abitanti situata sulla costa del Mar Adriatico, nelle Marche, in provincia di Fermo. Noto fin dai Romani, viene citato da Plinio il Vecchio e da Strabone, Porto San Giorgio è legata allo sviluppo del porto di Fermo, tanto da essere chiamata ancora nel Medioevo con il nome latino di Portus Firmi, probabilmente sito in epoca romana alla foce del fiume Ete.

Nei documenti medievali è citato come Portu Sancti Georgeij, ma nell'XI secolo diviene Castel San Giorgio; nel 1164 passò al Capitolo dei Canonici di Fermo per ordine di Federico Barbarossa e nel 1266 fu affittato dal comune di Fermo. La Rocca Tiepolo, fu eretta nel 1267, da Lorenzo Tiepolo futuro Doge di venezia. La storia di Porto San Giorgio da allora fino ai giorni nostri si può riassumere in una serie ripetuta di tentativi di riconquistare l'autonomia dal dominio fermano. Dal 1550 Fermo, Porto San Giorgio e l’intero stato sono sotto il dominio dello Stato Pontificio.  Nel 1741-43 la cittadina ottiene il diritto di eleggere i suoi consiglieri ed i suoi magistrati e prende il nome definitivo di Porto San Giorgio. Successivamente dal 1749 al 1800, l’area di Porto San Giorgio è alternativamente toccata, invasa o occupata dagli eserciti spagnolo, truppe tedesche, francesi e cispadane. Sul fronte dell'autonomia da Fermo la città ottiene solo nel 1816 dal Governo Pontificio, l'indipendenza da Fermo.

                   

Da non perdere

La Rocca Tiepolo

Prende il nome da Lorenzo Tiepolo, Governatore di Fermo, che nel 1276 la fece erigere per difendersi dagli attacchi dal mare. L'interno, recentemente restaurato, ospita un teatro all'aperto in cui si svolgono manifestazioni culturali e concerti.

Villa Bonaparte

Costruita su richiesta di Girolamo Bonaparte, fratello di Napoleone che visse a Porto San Giorgio solo quattro anni tra il 1829 ed il 1832. Edificata in stile neoclassico imperiale su progetto di Ireneo Aleandri, la villa presenta ancora oggi nella facciata esterna decorazioni con bassorilievi di trofei d'armi ed è circondata da un parco di cospicue dimensioni. All'interno le stanze pregevolmente affrescate, ospitano numerosi mobili in stile impero dell'epoca.

Castello

L'intero centro antico denominato "Castello", circondato da una cinta muraria e tre torri merlate, recentemente restaurata

Teatro comunale (1815 )

Affrescato nel 1910 da Sigismondo Nardi.