Rocca di Aiello a Camerino

ROCCA DI AIELLO (o AJELLO) A CAMERINO

La Rocca di Aiello è un castello imponente posto alla sommità di un colle, tuttora abitato, dominante la valle tra Camerino e Castelraimondo. Vi sono poche informazioni sulla sua fondazione, ma conosciamo le fasi evolutive della Rocca che fu ampliata a più riprese dalla famiglia Da Varano.
Dopo il passaggio delle truppe Sveve, nel 1260 vennero costruite torri collegate da galleria seminterrata; Giovanni Da Varano, le rafforzò per collegarle al sistema di fortificazioni a difesa del ducato di cui divennero un punto nevralgico. Giulio Cesare Da Varano nella seconda metà del '400, aggiunse alle torri il palatium, le stanza cioè per abitazione e rappresentanza.
Successivamente divenne proprietà dei Massei, e poi passò in eredità all'Orfanotrofio di Camerino, quindi fu acquistata da Saverio Bruschetti, che nella prima metà dell'800 trasformò totalmente l'antico maniero in castello oggi appartenente al conte Giuseppe Vitalini Sacconi.
Oggi noto anche come Castello Vitalini è proprietà privata, si può visitare, su appuntamento, la domenica fra le 9 e le 12 e affittare per ricevimenti, matrimoni, convegni, concerti.