La Marina di Porto San Giorgio S.p.A. festeggia la 26esima Bandiera blu

Data pubblicazione: 
30/07/2012

La Marina di Porto San Giorgio S.p.A. festeggia la ventiseiesima BANDIERA BLU

Il 29 luglio le istituzioni del territorio hanno festeggiato la 26esima Bandiera blu, il prestigioso vessillo sulla qualità ambientale del porto turistico, che la Marina di Porto San Giorgio riceve ininterrottamente dal 1987. Insieme al presidente della Marina, Alberto Simonetti, e allo staff della società concessionaria dell’approdo turistico, hanno preso parte alla festa moltissime istituzioni politiche, militari e rappresentanti dell’associazionismo del territorio. Nelle vesti di presentatore il responsabile tecnico dell’approdo Basilio Ciaffardoni che, con l’occasione, ha presentato agli intervenuti il direttore del porto Simone Lanzalone.

Tanti i volti noti del territorio: il sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira, quello di Fermo, Nella Brambatti, il consigliere regionale Graziella Ciriaci, l’assessore provinciale Guglielmo Massucci, gli assessori comunali di Porto San Giorgio Catia Ciabattoni e Umberto Talamonti, il responsabile della pesca della regione Marche, Uriano Meconi, il presidente della Camera di Commercio di Fermo, Graziano Di Battista, il presidente provinciale e il direttore provinciale di Confcommercio Riccardo Tarantini e Maria Teresa Scriboni, il direttore del mercato ittico, Luigi Ferracuti, il presidente Ataf Gianluca Vecchi, il presidente dello Yachting club Simone Beato, il vicepresidente del Big Game Italia, Giorgio Di Stefano, il presidente Covopi, Riccardo Massimo Tarantini, gli avvocati Giuseppe Villa e Fabio Barigelletti, amministratore delegato del Marina Dorica, il presidente della Croce azzurra di Porto San Giorgio, Daniele Cinti, Pasquale Del Moro della Società operaia sangiorgese, il coordinatore comunale della Protezione Civile Luciano Pazzi, il presidente della Pro loco, Guerriero Berardini. A rappresentare le forze dell’ordine il comandante vicario della stazione dei Carabinieri di Porto San Giorgio, Antonio D’Amato, il comandante della Capitaneria di Porto-Circomare, Giuseppe Quattrocchi ed il comandante della motovedetta Cosimo Carbone, il comandante della Polizia stradale-sottosezione di Porto San Giorgio, Roberto Testa, il comandante della Guardia forestale, Giuseppe Malavolta. Tra gli intervenuti anche molti clienti della Marina di Porto San Giorgio.

Ed il Prefetto di Fermo, Emilia Zarrilli, occupata altrove per impegni istituzionali, ha fatto recapitare il suo saluto: “Complimenti alla Marina di Porto San Giorgio. E’ importante festeggiare la Bandiera blu”.
Ospite d’onore alla festa, il professor Camillo Nardini, responsabile regionale Fee: “Faccio i miei complimenti alla Marina di Porto San Giorgio. La bandiera che abbiamo consegnato significa un anno di attività e 12 mesi di impegni, sacrifici e continue speranze per un porto che mi auguro migliori sempre di più. Una struttura del genere non può non essere valorizzata. La bandiera blu significa impegno da parte di tutti”. Nardini ha avuto parole di elogio anche per la Capitaneria di porto, Liberi nel Vento e l’amministrazione comunale per come è tenuta la città. “Consegniamo il nostro vessillo – conclude il responsabile Fee – con grande orgoglio. Finalmente lo si festeggia”.

“Con 26 anni di Bandiera blu – le parole del direttore del porto Simone Lanzalone – siamo orgogliosi di rappresentare l’attenzione al territorio. Tutti i Comuni del comprensorio siano al fianco della Marina di Porto San Giorgio per il rilancio e lo sviluppo intelligente del porto”.
“L’approdo – le parole del sindaco sangiorgese Nicola Loira – è un’eccellenza e la più grande e importante infrastruttura del territorio. Siamo ben consapevoli che va completato nel più breve tempo possibile”.
“Siamo orgogliosi di vivere un percorso comune in cui tutti vogliamo crescere con serietà” le parole del consigliere regionale Graziella Ciriaci. “La città, nel ‘900, era forse l’unica stazione balneare di prestigio del Centro Italia – ricorda l’assessore provinciale Guglielmo Massucci – ed oggi è una fucina di idee anche grazie alla Camera di Commercio e all’assessore comunale Ciabattoni, un vulcano. Sono onorato di partecipare a questa festa”.
La consegna dell’importante vessillo della Fee ci rende orgogliosi, penso di poter parlare a nome di tutti i sindaci della provincia – il commento del primo cittadino di Fermo, Nella Brambatti – e qui al porto a settembre vivremo anche il mondiale di vela (categoria 2.4mr organizzato da Liberi nel Vento). Allora il sistema di rete dal mare alla collina funziona”.

“Un appello lo voglio fare – la chiosa del presidente della Camera di Commercio di Fermo, Graziano Di Battista – e mi rivolgo al consigliere Ciriaci: nelle sedi decisionali ci si ricordi del Gac (gruppo azione costiera) quando si devono stanziare fondi. Tutti diano il proprio contributo in piena sintonia. La Bandiera blu crea un tessuto anche turistico davvero importante”.